CIRCOLO CULTURALE

ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE

 

Chiesa di San Michele Arcangelo in Camigliano Santa Gemma

 

Il documento più antico che parla della chiesa di Camigliano è del 1071, quando apparteneva al Capitolo di Lucca e nel XIII° secolo risultava appartenente alla Pieve di Segromigno.

La chiesa ha una struttura a croce latina con tre navate e ha subito, in passato, profonde modifiche. Nel 1752 venne aggiunto il coro, nel 1830-33 vennero costruite le due navate laterali. Il campanile, con merlatura guelfa, che si trova alla sinistra della chiesa è stato ricostruito nel 1886.

L'altare maggiore è del Carlo Antonio Valli e il pulpito dell'Angeloni.

All'interno, vicino al fonte battesimale, una lastra in pietra ricorda il Battesimo di Santa Gemma Galgani, nativa di Camigliano. Tra le opere presenti ricordiamo un'Edicola degli Oli Santi e una statua di Santa Lucia in marmo bianco attribuibile a Luca o Giovanni della Robbia. L'organo è del 1851.

A Camigliano era presente anche uno spedale dedicato a Sant' Antonio e fondato da Luigi di Giovanni Boccella. Lo spedale aveva il patronato della famiglia Boccella e dei frati domenicani di San Romano, nel 1520 fu unito allo spedale San Luca di Lucca e nel 1610 terminò la sua attività.

L'arcangelo Michele, il cui nome significa “chi è come Dio ?”,  è da sempre rappresentato e venerato come angelo guerriero in lotta contro il Demonio. Il culto per San Michele è molto antico, nasce forse dai Celti per poi diffondersi rapidamente con i longobardi. Nel comune di Capannori sono 4 le chiese dedicate a San Michele: Matraia, Camigliano, Colognora e Guamo.

 


Santa Gemma Galgani nacque a Camigliano il 12 Marzo 1878 e morì l'11 Aprile del 1903 all'età di soli 25 anni.

Nel 1940, in onore a Gemma, appena proclamata santa, venne aggiunto il nome Santa Gemma a quello di Camigliano.


    Per informazioni sull santa: https://it.wikipedia.org/wiki/Gemma_Galgani

   

    Per il toponimo di Camigliano vai aUn cammello a Camigliano


Cappella in via della Ralle.

Come si può vedere dalle foto, la cappella si trova in uno stato di completo abbandono.

 

 

 

Bibliografia