CIRCOLO CULTURALE

ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE

Chiesa Santa Lucia, Coselli

 

La chiesa di Coselli (fine XVIII secolo) è a una navata e dipendeva dalla Pieve di Vorno.

La vecchia chiesa era dedicata a San Paolo e verso la metà del XIII° secolo c'erano profondi contrasti con l'Abbazia di S. Salvatore per la nomina del rettore di Coselli.

Nel 1255 l'Abate di Sesto concesse la chiesa alla  nuova comunità di suore dell'ordine di San Benedetto, nata per opera di suor Omelia uscita dall'ordine di San Damiano e badessa a Gattaiola.

Nell'Estimo del 1260 è menzionata l'Ecclesia S.Pauli de Coselle. Nel 1387, la chiesa, dedicata a S.Paolo e a Santa Lucia risulta dipendente dalla Pieve di Vorno.

A Coselli era presente nel 1387 uno Spedale dedicato alla SS. Trinità e un Monastero dedicato a S. Paolo.

La chiesa intitolata a Santa Lucia ha tra gli arredi interni una tela del 1600. Sotto l'altare maggiore si trovano le spoglie del martire S.Eugenio, arrivate dalle catacombe di Roma nel XIX° secolo.

La chiesa attuale è stata ricostruita alla fine del Settecento, e il campanile  nel XIX° sec.

L'organo è del 1846.

 

Foto n.1 : La facciata

 

 

Foto 2-3: Il campanile

 

 

 

Foto n.4 : Il campanile più piccolo

Foto n.5 : Particolare della facciata: mosaico su Santa Lucia

 

Coselli deve probabilmente il suo toponimo al nome proprio longobardo :Causo

Bibliografia