CIRCOLO CULTURALE

ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE

S.Andrea di Compito

 

Un documento del 3 aprile del 919 cita una chiesa costruita da alcuni monaci e dedicata a S.Andrea. Di quella chiesa originaria sembra che non sia rimasto nulla ma probabilmente aveva la facciata rivolta ad ovest, come le altre chiese del periodo.

Poco dopo il mille è menzionata tra i renditori dell'Abbazia di Sesto.

Nell'Estimo del 1260 risulta come chiesa dipendente della Pieve di Compito.

La chiesa ha subito profonde modifiche verso la fine del XVIII° secolo, con lavori finanziati (come si legge da una lapide posta all'interno) da un certo Biagio Orsi.

Il campanile attuale, che sostituisce quello del 1577 alto 38 braccia  lucchesi (circa 23 m.), è stato costruito tra il settembre del 1867 e il 1883 su progetto dell'architetto Giuseppe Pardini.

Tra gli arredi interni è presente una tavola quattrocentesca raffigurante la Madonna tra S.Andrea e S.Luca di Antonio di Francesco Corsi ed un dipinto raffigurante Sant'Andrea della fine del XVI secolo di Benedetto Bramante.

Oltre alla chiesa sono presenti quattro cappelle dedicate a S.Lucia, S.Luigi, S.Rocco e del Rosario.

 

                  Particolare della facciata

             Campanile dell'arch. Giuseppe Pardini

 

Nella frazione di S.Andrea si trovava anche una chiesa dedicata a San Colombano, oggi dismessa e adibita a pizzeria. (vedi foto a sinistra).

Anticamente era adibita al culto anche la chiesa di S. Michele di Compito  mentre,oggi, è di proprietà di un privato.

 

 

A Sant'Andrea di Compito è presente anche una cappella dedicata a San Rocco, protettore delle vittime della peste.

Il Santo

Sant'Andrea nacque a Bethsaida di Galilea, fu discepolo di Giovanni Battista e fratello di Simon Pietro. Nel comune di Capannori sono tre le chiese dedicate a Sant'Andrea (in Caprile, di Compito e Castelvecchio) ed due di  queste hanno od hanno avuto nelle vicinanze altre due chiese dedicate al fratello (San Pietro a Marcigliano e San Piero in Forcore).

Morì martire a Patrasso in Grecia nel 60 d.C. circa, legato a testa in giù su una croce a forma di X. (detta in seguito Croce di Sant'Andrea).

Patrono dei pescatori ha come emblema la rete e/o la croce decussata.

Bibliografia