CIRCOLO CULTURALE

ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE

Torna a Home Page    Torna a Chiese di Capannori  

 

Sant'Andrea in Caprile

 

Sant'Andrea in Caprile si trova sul versante meridionale dell'Altipiano delle Pizzorne.

Il toponimo "Caprile" indica probabilmente che in quel luogo ci furono allevamenti di capre.

Il paese di S.Andrea menzionato per la prima volta nel 964.   Nel 988 risultava far parte del piviere di Segromigno come cappella.

L'attuale chiesa stata costruita probabilmente agli inizi del XIII secolo, nel 1260  figurava nell'elenco dell'Estimo.

La chiesa costruita interamente in pietra a navata unica con abside.

Nella facciata si notano i tipici archetti romanici, il portale in pietra con arco decorato e la lunetta con un affresco del 1735. La bifora una ricostruzione fatta nel XX secolo.

Tra i lavori eseguiti dopo la costruzione si ricorda (1892) la pavimentazione a marmo del presbiterio, la balaustra, l'allargamento del coro e lo spostamento dell'altare maggiore.

Nella parte inferiore del campanile visibile un grande arco ( chiuso dopo il 1580) che permetteva di attraversare in senso longitudinale, il campanile stesso.

All'interno della chiesa si conservano due  tele di Pietro Nocchi del 1809 (tela del SacroCuore, che si racconta sia stata donata dal sig. Cheli di corte Lencio) e 1816 (tela di Sant'Andrea), inoltre presente un'acquasantiera del 1592 mentre l'organo del 1703 (fu costruito da Bartolomeo Stefanini).

Chiesa di sant'Andrea

La chiesa

 

 L'altare maggiore del 1769 ad opera di Carlo Antonio Vagli. Si racconta che l'altare fosse destinato alla chiesa di Camigliano, ma ritenuto piccolo per le dimensioni della chiesa, venne venduto a  Girolamo Angeli, parroco di Sant'Andrea.

 

Campanile e abside visti da est

 

Particolare del lato nord

 Nella lunetta: affresco del 1735 con la rappresentazione

 della Madonna del Rosario tra S.Pietro e S.Andrea

 

.

Altare maggiore del 1769

 

Organo del 1703

 

 

 

 

 

 

CAPPELLA DI SAN VINCENZO FERRERI

 

 

 

All'interno della chiesa si trova dal 1945 un altare dedicato a San Vincenzo Ferreri, costruito nel 1735 e proveniente dalla chiesa di S.Ponziano. Era presente anche la reliquia del sangue del santo, ma poi fu portata nella chiesa di San Frediano a Lucca.

Il tabernacolo settecentesco proviene dal vecchio distretto militare in via Santa Chiara, anticamente convento dei cappuccini.

La predella proviene invece dall'altare maggiore della chiesa di Rughi.

 

 

 

 

foto di Valentina Tomsi

Il Santo

Sant'Andrea nacque a Bethsaida di Galilea, fu discepolo di Giovanni Battista e fratello di Simon Pietro. Nel comune di Capannori sono tre le chiese dedicate a Sant'Andrea (in Caprile, di Compito e Castelvecchio) ed due di  queste hanno od hanno avuto nelle vicinanze altre due chiese dedicate al fratello (San Pietro a Marcigliano e San Piero in Forcore).

Mor martire a Patrasso in Grecia nel 60 d.C. circa, legato a testa in gi su una croce a forma di X. (detta in seguito Croce di Sant'Andrea).

Patrono dei pescatori ha come emblema la rete e/o la croce decussata.

 

a cura di Piero Tambellini        Ottobre 2006 (agg.Giugno 2008)

Bibliografia

alcune notizie sono state prese da cartelli esposti all'interno della chiesa